Thor Ragnarok, gli incassi sono divini: fin dove arriverà?

E anche oggi, con la conclusione del primo weekend del mese di novembre, abbiamo a disposizione le prime proiezioni circa gli incassi cinematografici degli Stati Uniti. Un fine settimana sicuramente molto importante, in quanto si è registrato l’esordio di uno dei film più attesi del 2017: si tratta di Thor Ragnarok, ennesima pellicola della Marvel, capitolo conclusivo della trilogia dedicata al noto supereroe nordico. E gli incassi, manco a dirlo, sono stati a dir poco strabilianti, addirittura superiori alle aspettative iniziali.

Thor RagnarokIn questo primo weekend del debutto, infatti, Thor Ragnarok, nei soli Stati Uniti d’America, ha portato a casa circa 121 milioni di dollari. Un vero e proprio botto, che probabilmente ci regalerà una corsa ricca di soddisfazioni. E anche gli incassi esteri non hanno tradito: nel resto del mondo, inclusa la nostra Italia, è già stato sfondato il tetto dei 300 milioni di dollari: il totale a livello worldwide, così, ammonta già a circa 427 milioni di dollari, superando di gran lunga la cifra stanziata per il budget di produzione (pari a 180 milioni di dollari). Presumibile credere che ben presto verrà superato anche il miliardo.

Un successo clamoroso quello di Thor Ragnarok, film peraltro apprezzato anche dalla critica e dal pubblico. Un trionfo che, chiaramente, ha oscurato anche tutti gli altri film in classifica. A cominciare da quello che ha conquistato la piazza d’onore, vale a dire Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive, una pellicola che invece è stata ostracizzata sia dal pubblico che dalla critica. Gli incassi, tuttavia, vicini ai 17 milioni di dollari, non sono stati così malvagi.

Il podio viene dunque completato da Saw Legacy, che inevitabilmente, con la perdita dell’ “effetto Halloween”, perde molta spinta: al secondo weekend porta a casa solo 6,7 milioni di dollari. Prosegue il disastro di Geostorm, appena 3 milioni incassati, salvato soltanto dal mercato estero. It invece raggranella qualche altro spicciolo, e porta il totale worldwide a quasi 678 milioni di dolari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *