The Big Bang Theory 12×13, la recensione

Siamo dunque ad un nuovo martedì, giorno in cui, solitamente, ospitiamo la nostra rubrica circa le varie serie televisive. Per quanto riguarda The Big Bang Theory, alla sua dodicesima nonché conclusiva stagione, siamo arrivati al tredicesimo episodio, il primo dopo aver superato il giro di boa: la season, infatti, stando a quanto riportato tempo fa, sarà composta da ventiquattro puntate. Cosa è successo, dunque, in The Confirmation Polarization?

The Big Bang TheoryBenché la puntata sia stata tutto sommato molto importante, offrendo degli spunti narrativi interessanti circa quello che sarà l’immediato futuro e, inevitabilmente, anche la fine di The Big Bang Theory, si è rivelata piuttosto ostica da seguire. L’epicentro converge nuovamente sui personaggi di Sheldon ed Amy, e sui loro sforzi scientifici circa il conseguimento di un premio Nobel. L’inserimento di due special guest d’eccezione come Sean Austin e Kal Penn (rispettivamente il dottor Pemberton e il dottor Campbell) crea disarmonia con questi piani inserendo anche delle stonature all’interno di una serie che, purtroppo, si distacca sempre di più rispetto a quella che era ai suoi esordi ed ai suoi più splendenti fasti.

Un argomento che, ad ogni modo, verrà certamente ripreso durante i prossimi episodi, ma che desta comunque delle perplessità: c’era davvero bisogno di inserire delle sorte di villain arrivati a questo punto, con la conclusione dietro l’angolo? E, soprattutto, all’interno di una sit-com come The Big Bang Theory, che ha sempre fatto della leggerezza il suo marchio caratteristico?

L’altra sottotrama è decisamente più leggera e ironica, con dei siparietti abbastanza tradizionali circa il personaggio di Bernadette: a farne le spese sarà l’ultima ragazza della combriccola, Penny, dando vita ad una serie di gag che sanno di già visto. Relegati sullo sfondo, invece, gli ultimi tre maschietti. Una puntata, insomma, un po’ sotto tono, e non particolarmente convincente in nessuno dei suoi aspetti. Appuntamento dunque alla prossima, con il quattordicesimo episodio dal titolo The Meteorite Manifestation.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *