The Big Bang Theory 11×24, la recensione di OneCinema

Siamo giunti anche a questo nuovo martedì, che, come sempre, su questo nostro piccolo spazio virtuale, coincide con la rubrica dedicata alla serie televisive. Nello specifico, per l’ultima volta almeno fino ai prossimi mesi, torniamo ad occuparci di The Big Bang Theory, celebre sit-com che ha visto concludersi l’undicesima stagione con il ventiquattresimo episodio, dal titolo The Bow Tie Asymmetry. Noi lo abbiamo visto in anteprima, e siamo qui per recensirlo. Com’è andata, allora, in questo gran finale di stagione?

The Big Bang TheoryChiaramente, in questa ultima puntata di The Big Bang Theory, le aspettative erano particolarmente elevate, soprattutto per uno fra gli eventi più attesi da alcuni anni a questa parte: il tanto chiacchierato matrimonio fra Sheldon ed Amy, peraltro già annunciato dalla season finale della scorsa stagione.

Non si può certo dire che le aspettative siano state tradite: in poco più di venti minuti, l’episodio riesce a miscelare in maniera piuttosto sapiente varie gag a momenti più seri, non mancando di inserire financo una punta di commozione. Naturalmente, non manca nessun membro del cast principale, mentre si rivedono anche diverse guest star: da Wil Wheaton a Stuart, da Missy (la sorella di Sheldon) a Bert, passando poi per Kripke, la madre di Sheldon ed i genitori di Amy, questi ultimi al loro esordio.

Ma non manca anche un pezzo pregiato, davvero di eccezione: il celebre Mark Hamill, noto ai più per il ruolo di Luke Skywalker nella colossale saga di Star Wars, prestatosi per celebrare l’unione fra i due protagonisti. Insomma, non manca proprio nulla, neppure i riferimenti scientifici, inseriti per qualche minuto evidentemente per fornire nuovi spunti in vista della prossima stagione.

Si conclude così, pertanto, l’undicesima stagione di The Big Bang Theory, che però sarà ancora trasmessa a cadenza settimanale in Italia, ogni mercoledì, sul canale a pagamento di Joy, della piattaforma di Mediaset Premium.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *