The Big Bang Theory 11×22, la recensione di OneCinema

Come avviene ogni martedì in questo nostro piccolo spazio virtuale, torniamo ad occuparci, ancora per poco, di una delle serie televisive più amate e più famose al mondo: quella di The Big Bang Theory, oramai giunta alle fasi conclusive per quanto concerne l’undicesima stagione. Nei giorni scorsi, in effetti, negli Stati Uniti è andato in onda il 22° episodio di questa season, oltre che il terzultimo della stessa, dal titolo The Monetary Insufficiency. Noi lo abbiamo visto in anteprima e lo recensiamo per voi: come sono andate, dunque, le cose?

The Big Bang TheorySe la scorsa puntata di The Big Bang Theory, oltre a riportare in auge i vecchi, cari temi geek della serie, era stata una fra le migliori e le più ispirate di questi ultimi anni, stavolta ci troviamo presumibilmente dinanzi ad un canovaccio molto più modesto. Un episodio estremamente transitorio, ma soprattutto dotato di una inventiva piuttosto scarsa.

Due sono le trame principali di The Monetari Insufficiency, con Sheldon che funge da motore degli eventi per la prima di esse. Il pretesto portante, tuttavia, pare un po’ fiacco e fragile, tanto che tutti i personaggi di contorno, da Leonard, a Raji, passando anche per Howard, vengono utilizzati con il contagocce: poco, davvero poco, per riuscire a destare un certo interesse nel pubblico.

La seconda parte di questa puntata di The Big Bang Theory, se possibile, è ancora più debole: la scelta dell’abito da sposa di Amy, infatti, diviene il pretesto per inserire, un po’ a forza, l’ennesimo litigio tra i personaggi femminili. Anche in questo caso ci troviamo dunque dinanzi alla solita minestrina riscaldata, con un appeal veramente minimale.

Va detto, però, che siamo praticamente giunti alle fasi finali di questa stagione di The Big Bang Theory, e, con il climax oramai in vista, non è poi così difficile che gli episodi immediatamente precedenti facciano registrare un momento di stanca. Le aspettative per la prossima puntata, dal titolo The Sibiling Realignment, sono molto più elevate.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *