Star Wars crolla, primo posto per i Bad Boys

Il weekend di metà mese, che di fatto ci proietta verso le battute finali di gennaio, si è rivelato essere molto interessante per quel che concerne l’universo cinematografico, che proprio nei giorni scorsi si è, di fatto, svicolato dalle pellicole del periodo natalizio. Il definitivo crollo di Star Wars IX, comunque capace di superare il muro del miliardo di dollari worldwide di incassi, lascia infatti spazio ai film della prossima stagione. Il primo posto, con un vantaggio regale, viene così occupato da Bad Boys for life, il cui esordio è a dir poco eccezionale.

Star Wars L'ascesa di SkywalkerIl debutto di Bad Boys vale infatti 59 milioni di dollari negli Stati Uniti, mentre a livello mondiale la pellicola supera di poco i 105 milioni. Non male per un film costato circa 90 milioni, e che dunque ha già ripagato il budget di produzione appena al primo weekend.

Altro esordiente al secondo posto: Dolittle, che in questo caso è però una parziale delusione. Alla prima, la pellicola raggranella circa 22,5 milioni di dollari in America, mentre globalmente il risultato arriva a circa 57 milioni. Il podio viene completato da 1917, che con altri 22 milioni porta il proprio totale a poco più di 143 milioni.

La medaglia di legno va a Jumanji, che grazie alla propria straordinaria tenuta riesce a battere persino Star Wars IX (nonostante L’ascesa di Skywalker sia uscito dopo). Next Level porta a casa altri 9,5 milioni, per un totale di circa 712 milioni.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *