Spider-Man: Homecoming, al botteghino è un trionfo

La giornata di lunedì, per gli appassionati di cinema, molto spesso equivale anche alla consultazione di dati particolarmente interessanti, in relazione agli incassi dei vari film. E così, come ampiamente prevedibile, nell’ultimo weekend si è assistito a un vero e proprio trionfo di Spider-Man: Homecoming, attesissima pellicola su uno dei supereroi più amati dell’universo Marvel. Un trionfo tradottosi in cifre estremamente prolifiche.

Spider-Man: HomecomingSpider-Man: Homecoming, d’altronde, ha segnato il ritorno sul grande schermo del famosissimo Uomo Ragno, alla sua terza incarnazione cinematografica. Per la verità, un primo assaggio di questo ennesimo reboot si era avuto con Capitan America: Civil War, film in cui il giovane Tom Holland aveva potuto debuttare nei panni del tessiragnatele. Un’interpretazione che evidentemente è piaciuta ai fan, che hanno risposto subito presente.

E così, nei soli Stati Uniti, Spider-Man: Homecoming ha raccolto poco più 117 milioni di dollari nel weekend di esordio. Una cifra estremamente importante, che piazza il film direttamente al secondo posto nella speciale classifica del franchise relativamente al primo finesettimana di programmazione: la vetta del podio, infatti, spetta ancora a Spider-Man 3, che nel lontano 2007 portò a casa ben 151 milioni di dollari e rotti soltanto nei primi tre giorni nelle sale.

Difficile adesso capire dove il treno di Spider-Man: Homecoming potrebbe fermarsi, tra qualche mese. È altresì interessante notare, da questo punto di vista, prima d’ora mai nessun film dell’Uomo Ragno era riuscito a sfondare il tetto del miliardo di dollari a livello worldwide. Per il momento, la pellicola di Jon Watts ne ha raggranellati ben 257 in tutto il mondo, e potrebbe puntare a questo incredibile record. Ma la strada è ancora lunga, e dunque è tutto da vedere.

Tracollo, invece, come previsto, per il quinto film di Transformers, che conferma il trend negativo incassando poco più di 6 milioni di dollari al terzo weekend di programmazione negli USA. La sua corsa, in questo caso, pare essere già giunta al capolinea.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *