Box Office: Ralph Spaccatutto vince uno scarno weekend

La domenica sera, come sovente accade in questo nostro piccolo spazio virtuale, è l’occasione buona per prendere in analisi le varie statistiche circa gli incassi che i film attualmente in proiezione presso le sale cinematografiche hanno realizzato negli Stati Uniti. Un periodo, quello che precede in maniera quasi immediata le festività natalizie, che sta rivelandosi piuttosto scarno da un punto di vista prettamente economico, con un parziale che non ha fatto registrare chissà quali grandi numeri. Com’era stato ampiamente previsto, pertanto, a farla da padrone è stato ancora una volta il seguito di Ralph Spaccatutto, Ralph spacca internet.

Ralph SpaccatuttoRalph Spaccatutto 2, 57° Classico Disney, è al suo terzo weekend di proiezione, e per la terza volta ha conquistato il primo posto dei film con maggiori incassi nel fine settimana. In questo parziale, la pellicola ha portato a casa 16,1 milioni di dollari, cifre non particolarmente elevate. Un quadro che, peraltro, non fa decollare neppure la situazione a livello worldwide, ove il totale al momento è di 258 milioni di dollari. Va ricordato, ad ogni modo, che all’appello mancano ancora parecchi mercati europei, come la nostra Italia, la Germania, la Francia o la Spagna.

Se, dunque, Ralph Spaccatutto 2 non sta facendo faville, una tenuta decisamente migliore la conserva il reboot de Il Grinch, nuova pellicola di animazione che riprende il celebre personaggio creato da Dr. Seuss. Al suo quinto weekend, il film porta a casa altri 15,1 milioni di dollari, e va a migliorare ancora di più un totale worldwide che, al momento, ammonta a 322 milioni di dollari. Con l’imminente arrivo del Natale, è facile ipotizzare che, nelle prossime settimane, possa aumentare ancor di più gli introiti.

Non stupisce, infine, la medaglia di bronzo di Creed 2, che va a completare l’ideale podio. Un terzo weekend anche qui abbastanza blando, di circa 10 milioni di dollari. Neanche la situazione worldwide è particolarmente brillante: il totale al momento è di poco inferiore ai 120 milioni di dollari.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *