Pacific Rim vince il Box Office, secondo Black Panther

La domenica sera, come sempre per quanto concerne il settore cinematografico a livello mondiale, ci porta le prime indicazioni circa gli incassi che i vari film, in proiezione nelle sale statunitensi, hanno portato a casa. Ed è stato un weekend certamente interessante, benché un po’ al ribasso se si guarda freddamente ai numeri in gioco. In questo senso, c’erano ben pochi dubbi circa i primi due posti della classifica: Pacific Rim – La rivolta ha infatti scalzato Black Panther dal trono, con quest’ultimo che comunque si è preso la piazza d’onore.

Pacific RimPacific Rim – La rivolta, tuttavia, in un discorso che vale soprattutto per il suolo americano, non sembra avere la stessa forza rispetto al primo capitolo, e anche pubblico e critica hanno ritenuto poco convincenti gli argomenti utilizzati dalla pellicola: al di là delle recensioni poco entusiastiche, infatti, gli incassi raggiungono i 28 milioni di dollari negli USA. Meglio all’estero, Italia compresa, con un totale worldwide che arriva già a coprire i 150 milioni stanziati per il budget di produzione.

Se allora Pacific Rim – La rivolta è andato bene ma non benissimo, tutt’altro discorso merita Black Panther. Il film con protagonista il celebre supereroe della Marvel, infatti, al suo sesto weekend nelle sale americane, realizza incassi per altri 16,7 milioni di dollari, e conserva una tenuta tutto sommato accettabile. Anche nella classifica di tutti i tempi, così, si migliora: la pellicola è infatti la quattordicesima più remunerativa di sempre, con 1,237 miliardi di dollari già portati a casa. Si tratta anche del quinto miglior risultato domestico mai registrato (631 milioni soltanto in America).

Il terzo posto rimane appannaggio del sorprendente I can only imagine, grande rivelazione del periodo: 13,8 milioni al suo secondo fine settimana, un risultato incredibile e imprevedibile alla vigilia del debutto nelle sale. Il totale a livello worldwide è già salito a 38 milioni di dollari, a fronte di un budget di appena 7 milioni.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *