Onward primo nel box office del coronavirus

Oramai il mondo intero sta vivendo con apprensione l’emergenza del coronavirus, ma se in Italia le sale cinematografiche sono state chiuse per evitare grossi assembramenti di gente in luoghi chiusi, negli Stati Uniti al momento la situazione rimane perlopiù invariata. Comprensibilmente, i numeri registrati dai film in proiezione sono stati inferiori rispetto alle loro potenzialità, ed è plausibile credere che la cosa si ripeterà anche nelle prossime settimane. Al primo posto, chiaramente, abbiamo trovato l’esordiente Onward, ultima pellicola della Pixar.

Onward PixarOnward potrebbe passare suo malgrado alla storia come uno dei più sfortunati film di animazione di sempre, visto che, con l’allarme del COVID-19, molti cinema sono chiusi e altri non attraggono il bacino d’utenza previsto. Il debutto è comunque positivo, pur se più scarso rispetto alle aspettative: negli USA il film ha incassato circa 40 milioni di dollari, mentre a livello worldwide al momento è arrivato a quota 68 milioni. Ancora da capire cosa accadrà in futuro a causa del coronavirus: probabilmente, in alcuni paesi (come quello italiano), il film arriverà soltanto fra alcuni mesi.

The Invisible Man perde il primato, ma conquista un discreto parziale di 15 milioni di dollari. Buona la situazione worldwide, vicinissima al 100 milioni. Podio chiuso da The Way Back, altro esordiente: una prima da 8,5 milioni.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *