Ecco il nuovissimo, fiammante trailer di Dragon Trainer 3

In qualche modo avevamo avuto modo di anticiparvelo nei giorni scorsi, e adesso, finalmente, ci siamo davvero. È stato infatti distribuito solo di recente l’ultimissimo trailer di uno dei film di animazione più attesi, in assoluto, nella prima metà del 2019. L’ultimo prodotto della DreamWorks, che idealmente andrà a mettere la parola fine ad una trilogia aperta quasi un decennio fa. Dragon Trainer – Il mondo nascosto è infatti alle porte.

Già dall’uscita del secondo capitolo di Dragon Trainer, giunto nel 2014 e ben quattro anni più tardi rispetto al primo, si vociferava con una forte insistenza circa un possibile seguito in grado di chiudere il cerchio. E, anche se evidentemente ci è voluto ben più tempo del previsto, oramai non manca più molto al suo debutto ufficiale presso le sale internazionali.

Come detto qualche rigo sopra, giusto alcuni giorni fa avevamo mostrato una primissima anteprima circa il nuovo trailer di Dragon Trainer – Il mondo nascosto, che alla fine di ottobre è stato poi svelato in maniera integrale. Naturalmente, è stato doppiato anche in lingua italiana, e poi pubblicato presso i vari profili social di Universal Pictures. Potrete visionarlo tranquillamente alla fine dell’articolo.

La pellicola, pertanto, quantomeno per bocca degli stessi produzioni, equivarrà ad un epilogo circa le avventure di Hiccup, Sdentato e di tutti i loro amici. In molti si chiedono quali potrebbero essere i risvolti, soprattutto a seguito della drammatica scomparsa di uno dei protagonisti nel capitolo precedente: anche in questo terzo film di Dragon Trainer assisteremo alla morte di uno fra i personaggi principali, in modo da avere una conclusione malinconica e agrodolce?

Quel che è certo è che il simpatico drago Sdentato, compagno di avventure di Hiccup, sarà affiancato da una femmina della sua specie, una Furia Chiara, e che i nostri dovranno affrontare un nuovo, temibile nemico. Per il resto, vi ricordiamo le date buone: in Italia, l’uscita è prevista per il 31 gennaio 2019.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *