Netflix, ufficiale il rincaro degli abbonamenti in Italia

La notizia circolava nell’aria già da qualche tempo, ma solamente nei giorni scorsi, sfortunatamente, ha assunto i contorni dell’ufficialità. Netflix, la celebre piattaforma di streaming, che può vantare circa 150 milioni di abbonati in tutto il mondo, rincarerà il proprio piano tariffario. Nello specifico, saranno le due formule di abbonamento già più onerose, vale a dire la Standard e la Premium, a costringere gli appassionati a sborsare qualche euro in più ogni mese. Una mossa che inevitabilmente ha generato un certo scontento tra numerosi fan, benché alcuni dirigenti di Netflix abbiano giustificato la cosa anche in virtù dei numerosi investimenti fatti in film e serie televisive.

Big Mouth NetflixChe Netflix avrebbe aumentato i prezzi dei propri abbonamenti era già stato reso noto negli Stati Uniti qualche tempo fa, ma ancora non c’erano state notizie ufficiali anche per altri mercati, come quello italiano. Perlomeno fino alla scorsa settimana, allorché l’argomento è divenuto di pubblico dominio. La formula Base, che prevede un solo schermo ed una definizione standard dell’immagine, non subirà modifiche di prezzo: rimarrà a 7,99 euro al mese. Il pacchetto Standard, da due schermi con risoluzione in HD, invece rincarerà dagli attuali 10,99 euro a 11,99 euro. I più scontenti saranno certamente coloro che pagano il pacchetto Premium (quello da quattro schermi con risoluzione in 4K): dagli attuali 13,99 euro fino addirittura ai 15,99 euro mensili.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *