Massimo Ciavarro e il cinema a Lampedusa

massimo ciavarroL’isola di Lampedusa conta cinquemila abitanti (molti di più in estate), e un’attenzione mediatica che è prevalentemente legata ai frequenti sbarchi che le sue coste hanno l’onere di sostenere.

In tale scenario, con ambito desiderio di ritorno alla normalità, Massimo Ciavarro – che di Lampedusa è cittadino onorario – ha scelto di avviare un progetto cinematografico molto appetibile. “Fino a 15 anni fa c’era una sala cinematografica, ora c’è un bar, così a Lampedusa il cinema non c’è se non quello che arriva dalla tv” – ha spiegato Ciavarro.

Di qui la volontà di portare il cinema nell’arena estiva di Piazza Castello, che in questi giorni si riempie con Checco Zalone e Daniele Vicari, o ancora con il documentario di Costanza Quadriglio, in collaborazione con Erri De Luca.

Insomma, una iniziativa estremamente interessante, che ci sembra il caso di sottolineare, in un’estate turistica piuttosto “particolare” – l’ennesima – per Lampedusa e per i lampedusani.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *