Maleficent, la recensione

maleficent jolieMaleficent è rivisitazione del classico Disney del 1959, “La bella addormentata nel bosco” dal punto di vista del cattivo. Potremo scoprire i motivi per i quali la “fata del male” (interpretata da Angelina Jolie) non è stata invitata alla festa della piccola Aurora, la figlia del re appena nata. Malefica è così amareggiata e risentita che maledice la piccola principessa.

Molto più di quanto può esserlo l’originale animato (che di per sé è spesso troppo spaventoso per i bambini più piccoli nella fascia di età prescolare), questa versione live-action può diventare piuttosto cupa e può spaventare i bambini più piccoli, in particolare durante le sequenze d’azione violente tra il regno e la magiche creature della brughiera. I personaggi muoiono (o sembrano morti) o vengono feriti, e Malefica è una figura intimidatoria.

E’ anche molto sconvolgente la scena nella quale le sue ali vengono tagliate da re Stefano. Ma il messaggio complessivo del film, sulla redenzione e l’amore, è positivo, offrendo a Malefica una più ampia scelta e il contesto aiuterà i bambini a simpatizzare con lei.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *