Jurassic World vola, al secondo weekend è quasi al miliardo

La domenica sera, come sempre, approfittiamo di questo piccolo spazio virtuale per analizzare insieme le statistiche degli incassi cinematografici realizzati dai film attualmente in proiezione sul suolo americano. Un periodo, quello corrente, caratterizzato da un paio di pellicole in particolare, che negli ultimi tre weekend hanno fatto registrare dei numeri da urlo. Gli Incredibili 2, secondo capitolo dei famosi supereroi animati della Pixar, e soprattutto Jurassic World – Il regno distrutto, ottavo tassello dell’enorme puzzle che compone la saga di Jurassic Park.

Jurassic WorldIl secondo fine settimana di Jurassic World – Il regno distrutto, dal punto di vista degli incassi, è stato certamente molto meno prolifico rispetto al primo, e i dati, in questo senso, hanno fatto registrare un forte calo. I numeri, tuttavia, rimangono estremamente alti. Parliamo di un parziale stimato in circa 60 milioni di dollari. Una cifra comunque importante, e che porta il totale a livello worldwide addirittura a 932 milioni di dollari: la soglia del miliardo, dunque, è già a portata di mano. Ed è incredibile, se si pensa che Jurassic World – Il regno distrutto ha debuttato appena dieci giorni fa.

Seconda posizione per il già citato Gli Incredibili 2. La pellicola è protagonista di un terzo fine settimana di gran rilievo: 45,5 milioni di dollari, che portano il totale mondiale a 647 milioni di dollari. Un risultato che lascia ben intendere come il progetto della Pixar circa questo sequel fosse evidentemente corretto, senza considerare che la pellicola deve ancora debuttare presso numerosi mercati: inclusa la nostra Italia, ove però l’uscita è prevista non prima del mese di settembre.

New entry in terza posizione: si tratta di Sicario: Day of the Soldado, protagonista di un primo weekend da 19 milioni di dollari. Non si tratta, tuttavia, di un risultato propriamente entusiasmante, dal momento che parliamo di un film con un budget di circa 35 milioni di dollari.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *