Jumanji è troppo forte, di nuovo al primo posto

Il weekend è oramai giunto agli sgoccioli, e pertanto, come sempre, in questa domenica sera, possiamo analizzare i primi dati circa gli incassi stimati delle varie pellicole cinematografiche negli Stati Uniti. Un box office che, con l’attesissimo Cinquanta sfumature di rosso di prossima uscita, propone, ancora una volta, un grande campione: si tratta di Jumanji – Benvenuti nella giungla, tornato ad occupare la vetta dei film più visti del fine settimana.

JumanjiUn successo clamoroso quello di Jumanji, per il quale oramai non ci sono davvero più parole. La pellicola, seconda trasposizione del celebre libro di Chris Van Alisburg (dopo la prima, famosissima, di Robin Williams), contrariamente ad ogni aspettativa è riuscita a convincere tanto la critica quanto il pubblico, e le risposte, inevitabilmente, sono state ottenute “sul campo”.

Al suo settimo weekend di permanenza nelle sale cinematografiche, infatti, Jumanji è riuscito a conquistare altri 11 milioni di dollari, e a tornare al primo posto, sconfiggendo Maze Runner e l’esordiente Winchester. Un trionfo che ormai non sorprende neanche più, e che, a questo punto, proietta Jumanji – Benvenuti nella giungla verso l’obiettivo dei 900 milioni di dollari a livello worldwide.

Al momento, infatti, Jumanji conta quasi 856 milioni di dollari tra incassi casalinghi ed esteri, una cifra davvero stupefacente. Maze Runner, come detto, al suo secondo fine settimana scivola in seconda posizione, con 10,2 milioni di dollari (ma 137 worldwide, un risultato importante). Winchester, invece, film d’horror, esordisce con 9,2 milioni, non male.

Buona la tenuta anche per The Greatest Showman: 7,8 milioni di dollari al suo settimo weekend, quarto posto in classifica e 272 milioni portati a casa a livello mondiale. Star Wars – Gli ultimi Jedi, invece, spara le ultime cartucce, ma si è comunque laureato come il “miglior” film del 2017: quello che ha avuto gli incassi maggiori sia dal punto di vista domestico (614 milioni di dollari) che generale (1,320 miliardi).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *