Game of Thrones 07×01, la recensione di Onecinema

L’attesissimo evento è alfine iniziato. La settima stagione di Game of Thrones, celebratissima serie televisiva a livello mondiale, è cominciata la scorsa notte con il primissimo episodio. Dragonstone, che italianizzato è divenuto La Roccia del Drago, ha gettato le basi per quella che con ogni probabilità sarà il preludio dell’attesissimo finale, i cui esiti giungeranno il prossimo anno con l’ottava nonché conclusiva stagione della serie.

game of thronesGame of Thrones è divenuto subito un vero e proprio fenomeno internazionale, tanto che questo primo episodio della settima stagione ha già sgretolato un record, divenendo il più visto di sempre. Una puntata nella quale non sono mancati i colpi di scena, benché le maggiori sorprese presumibilmente verranno confezionate solamente nelle prossime settimane.

Difatti, come detto poc’anzi, per il momento sono state solamente gettate le basi per ciò che verrà in futuro: i vari protagonisti principali della serie, finora rimasti lontani tra loro, stanno cominciando a convergere sullo scacchiere il cui centro rappresenta il trono di spade. E così, mentre Jon Snow e tutto il suo seguito cominciano a rinsaldare un nord ormai a pezzi, e Arya Stark prosegue nel suo sanguinoso piano di vendetta, Daenerys Targaryen inizia a lanciare la propria offensiva, giungendo finalmente nei pressi del continente occidentale: un evento atteso da anni, e che adesso sta per concretizzarsi davvero.

Una premiere di mera transizione per la settima stagione di Game of Thrones insomma, o meglio di costruzione, che inizia a muovere le pedine senza però regalare troppi sussulti. E così, ciò che maggiormente rimane impresso è nei dettagli: come nella bella canzone di Ed Sheeran, special guest per l’occasione, una presenza certamente gradita sia dai fan della serie che dell’artista.

Siamo soltanto al primo appuntamento, dunque: non resta che attendere le prossime settimane, quando il gioco dei troni si farà sempre più fitto e cruento, fino a proporre un solo vincitore. Nel bene o nel male.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *