DuckTales 2017 01×08, la recensione di OneCinema

È stata trasmessa negli Stati Uniti, dal canale di Disney XD, anche l’ottava puntata di questa prima stagione del reboot di DuckTales, una delle serie animate televisive più amate e più celebrate di sempre. Il famoso cartone, che venne trasmesso anche in Italia diversi lustri fa, finora ha fatto incetta di pareri a dir poco entusiasmanti, tanto che sono già giunte conferme circa il rinnovo per almeno una seconda stagione di questo reboot. Insomma, in pentola bollono tantissime novità, benché, nel frattempo, vogliamo ricordarvi che la serie in questo novembre appena iniziato andrà incontro ad un mese sabbatico: l’appuntamento per la ripresa è quindi fissata a dicembre.

DuckTalesCom’è stato, ad ogni modo, questo ottavo episodio di DuckTales? Noi lo abbiamo visto in lingua originale, nell’attesa che venga trasmesso anche in italiano (bisognerà aspettare ancora solo poche settimane), e il risultato è stato piuttosto soddisfacente. I nostri, infatti, sono andati incontro a un’avventura dal sapore tipicamente egiziano, con tanto di mummie e faraoni (o presunti tali), il che naturalmente ha comportato dei grossi richiami al celebre film Zio Paperone alla ricerca della lampada perduta.

Va detto, tuttavia, che da una simile premessa ci si attendeva qualcosa in più: forse a causa delle aspettative generate dal sesto episodio di questo reboot di DuckTales, presumibilmente il migliore fino a ora, ogni qualvolta ci si avvicina ad una puntata tradizionalmente avventurosa si spera che il livello sia paritario, se non addirittura superiore. Invece stavolta non c’è stata grande azione, e alcuni pretesti narrativi sono parsi un po’ debolucci. Non è mancata, tuttavia, la classica dose di ironia che caratterizza questa serie animata, che ha contribuito ad alleggerire il tutto e a confezionarlo in maniera più adeguata, pur con qualche… burrito di troppo.

Non ci resta dunque che attendere il prossimo mese, affinché DuckTales possa finalmente tornare in onda. Teniamo a ricordarvi, ad ogni modo, che a partire dal 26 novembre verrà trasmesso anche in Italia, e nella nostra lingua.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *