Dominio di Black Panther, cade Cinquanta sfumature

La domenica sera, come sempre accade in questo nostro piccolo spazio virtuale, è dedicata alle prime proiezioni circa gli incassi cinematografici del weekend negli Stati Uniti d’America. E, inevitabilmente, il botteghino è stato letteralmente dominato dal grande film atteso in questo periodo: quello di Black Panther, che vede come protagonista l’omonimo supereroe della Marvel.

Black PantherChe il periodo sia estremamente prolifico per supereroi e affini che sbarcano al cinema, non lo scopriamo di certo oggi. Ma i numeri fatti registrare da Black Panther, in questi primissimi giorni di esordio, sono davvero straordinari: un debutto da 192 milioni di dollari sul suolo americano, mentre, se andiamo a conteggiare anche il mercato estero, troviamo che a livello worldwide la pellicola ha già raggiunto i 361 milioni di dollari.

Davvero cifre niente male, per un film come Black Panther che, in fin dei conti, è appena all’inizio della propria corsa. Al momento è difficile sbilanciarsi in qualsivoglia discorso sull’eventuale risultato finale, ma, dato l’inizio così incoraggiante, non è impossibile pronosticare che verrà abbattuto il muro del miliardo di dollari, specialmente nel caso in cui la tenuta dovesse essere buona.

E, così, Cinquanta sfumature di Rosso, capitolo conclusivo della saga tratta dai romanzi, subisce un crollo a dir poco verticale: appena 17 milioni di dollari al suo secondo weekend (una perdita del 56% rispetto a quello precedente), e una scivolata fino in terza posizione: la seconda piazza, infatti, viene occupata da Peter Rabbit, che sorprendentemente palesa una discreta tenuta, con 17,2 milioni portati a casa.

Fuori dal podio troviamo, manco a dirlo, il solito Jumanji – Benvenuti nella giungla, un fenomeno che oramai non abbisogna più di parole. Al suo nono weekend, la pellicola supera nuovamente le aspettative, realizza un incasso di altri 8 milioni di dollari, e sfonda così il muro dei 900 milioni worldwide, arrivando a quasi 905 milioni di dollari. Si tratta del quinto miglior blockbuster del 2017.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *