Disney Plus, le prime impressioni della piattaforma

In questi giorni di ansie e di drammi, il mondo dell’intrattenimento sta provando ad allietare gli animi dei più grazie alle piattaforme in streaming. Molti utenti in tutto il pianeta, in effetti, si stanno “rifugiando” nei film e nelle serie televisive, per provare ad ingannare il tempo e farlo trascorrere più in fretta. E così è cascato a fagiolo il lancio ufficiale, in molti paesi, della nuova piattaforma streaming di Disney Plus, che propone diverse migliaia di ore di contenuti grazie ai vari marchi ottenuti nel tempo dalla compagnia americana.

Disney+ Disney PlusLe attese intorno a Disney Plus erano molto alte, e si può dire che, da un punto di vista di qualità e prezzo, il rapporto è eccellente: sia l’abbonamento mensile che quello annuale sono accessibili a cifre bassissime, specialmente se confrontati a quelle del loro maggior competitor (Netflix). In fase di preorder è stato inoltre possibile abbonarsi anche con un risparmio di 10 euro: iniziativa che molti utenti hanno gradito.

Tuttavia, vanno registrati anche alcuni intoppi che certamente i gestori della piattaforma avranno modo di verificare e sistemare da qui ai prossimi tempi. Ad esempio, l’assenza di alcune stagioni di diverse serie e cartoni animati: come quella classica di DuckTales, ove è presente solo la terza stagione ma non le prime due. Idem quella di Durkwing Duck, che permette la visione della seconda stagione ma è inspiegabilmente assente la prima. Diversi utenti hanno anche segnalato la presenza di episodi e prodotti esclusivamente in lingua inglese, quando in realtà di essi esiste la localizzazione italiana. Ricordando che altri contenuti verranno comunque aggiunti nel tempo, si tratta di imperfezioni e mancanze che certamente verranno migliorate in futuro.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *