Critica a Keira Knightely dal regista di Tutto può cambiare

Critica a Keira Knightely dal regista del film Tutto può cambiare: il regista, John Carney, ha aspramente criticato la supermodella apprezzata, tra l’altro, in ogni parte del mondo sia per la sua capacità di attrice, sia per la sua estrema bellezza. L’attrice e supermodella è stata nominata a due premi Oscar, sia per il film Orgoglio e pregiudizio sia per la pellicola dal titolo The Imitation Game, ma la sua forte personalità ed il suo particolare carattere non la rende, almeno secondo il noto regista cinematografico, ancora pronta per essere una vera attrice.

Critica a Keira KnightleyLa critica a Keira Knitghtely arriva sicuramente come un fulmine a ciel sereno per tutti i fan dell’attrice che amano ed apprezzano il suo modo di recitare e la sua bellezza e che non riescono a vedere in lei quelle caratteristiche di incapacità di auto-analisi dichiarate da John Carney.

Eppure, il regista della commedia musicale, recentemente intervistato dal giornale The Independent, ha detto candidamente la sua, pur sottolineando la sua non volontà di gettare fango sull’attrice: “Non lavorerò mai più con le supermodelle”, ha dichiarato Carney, aggiungendo che “è difficile fare l’attore e richiede un certo livello di onestà e auto-analisi a cui, secondo me, lei non è pronta”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *