Cinquanta sfumature di podio, ma Jumanji tiene

La domenica sera del weekend natalizio, come ogni settimana, ci regala le prime stime circa gli incassi cinematografici statunitensi. E, inutile dirlo, è stato un weekend all’insegna di Cinquanta sfumature di Rosso: il capitolo conclusivo della saga ha esordito proprio per le giornate di San Valentino. E, al suo primo fine settimana, si è naturalmente conquistato la vetta del podio: quasi 39 i milioni di dollari casalinghi, ma il vero punto di forza arriva dall’estero, che regala altri 98 milioni. Il totale a livello worldwide di Cinquanta sfumature di Rosso, così, in pochi giorni, supera già i 135 milioni di dollari. E la corsa, chiaramente, è appena iniziata.

Cinquanta sfumature di rossoUn podio tutto formato da film al loro debutto. Non a caso, dietro al primo posto di Cinquanta sfumature di Rosso, troviamo Peter Rabbit, commedia a tecnica mista che, nel primo fine settimana, raggranella 25 milioni di dollari: una cifra, però, forse un poco deludente. La medaglia di bronzo spetta invece a Ore 15:17 – Attacco al treno, una pellicola estremamente attesa. Ultima fatica registica di Clint Eastwood, narra le gesta di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos: tre soldati americani che, in viaggio turistico a Parigi, il 21 agosto 2015, sventarono l’attacco terroristico al treno Thalys.

Ma se il podio poteva essere quantomeno scontato, c’è ancora da strabuzzarsi gli occhi per la strabiliante tenuta di Jumanji – Benvenuti nella Giungla. Al suo ottavo weekend di permanenza nelle sale statunitensi, perdendo appena il 10% rispetto alla scorsa settimana, il film porta a casa altri 9,9 milioni di dollari, e il totale a livello worldwide adesso è di quasi 882 milioni. Il traguardo dei 900 milioni, assolutamente imprevedibile soltanto due mesi fa, è dunque alle porte: e si tratta, chiaramente, di un risultato incredibile.

Altri importanti blockbuster del periodo, invece, racimolano le ultime briciole, migliorando leggermente i propri risultati. Star Wars – Gli ultimi Jedi è giunto a 1,323 miliardi di dollari. Coco, invece, ha accumulato 714 milioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *