Captain Marvel, è un successo clamoroso al debutto

Come sempre accade in questo nostro piccolo spazio virtuale, la domenica sera è un’ottima occasione per prendere in esame le varie statistiche circa gli incassi che i film, attualmente in proiezione negli Stati Uniti d’America, hanno fatto totalizzare nel weekend prossimo alla conclusione. E questo fine settimana è stato davvero molto importante, avendo visto il debutto di una delle pellicole più attese del 2019. A farla da padrone, ancora una volta, è ovviamente la Marvel, vera e propria garanzia al botteghino, che per l’occasione sforna Captain Marvel: una supereroina donna, peraltro pochi giorni dopo la festa dell’8 marzo.

Captain MarvelCaptain Marvel, pare quasi inutile dirlo, portava in dote un carico di aspettative gigantesco: si tratta, peraltro, del film che funge da anello di raccordo tra il primo ed il secondo capitolo di Infinity War. Una produzione a dir poco fondamentale dunque, e che al box office ha riscosso un successo clamoroso, forse persino superiore a quelle che erano le aspettative degli analisti. Soltanto sul suolo americano, il debutto è stimato in circa 153 milioni di dollari: un crack straordinario, ma che migliora ulteriormente grazie ai 302 milioni guadagnati all’estero, inclusa la nostra Italia. Vien fuori, così, che a livello worldwide Captain Marvel ha già raggiunto i 455 milioni di dollari, e probabilmente il muro del miliardo verrà infranto molto presto.

Gli altri film, così, devono accontentarsi di raccogliere le briciole. A cominciare dal terzo capitolo di Dragon Trainer, che comunque si comporta benino e che, al suo terzo fine settimana, porta a casa un altro discreto bottino di quasi 15 milioni di dollari. L’ultima fatica della DreamWorks, a livello worldwide, ha superato di poco i 435 milioni, rivelandosi dunque un buon successo.

Medaglia di bronzo per A Madea family funeral, che dopo l’esordio dello scorso weekend mette insieme altri 12 milioni di dollari. Non male il totale mondiale, vicino a raggiungere i 50 milioni di dollari.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *