Black Panther graffia ancora, oltre 100 milioni al secondo weekend

La domenica sera, come sempre, per quanto concerne il settore cinematografico, ci regala le prime statistiche circa gli incassi realizzati dai vari film in proiezione presso le sale statunitensi. Un periodo peraltro incredibilmente prolifico, con diversi fenomeni al botteghino. In particolar modo, in questo fine settimana, abbiamo avuto modo di assistere, per la seconda volta, al grande trionfo di Black Panther, ultimo “nascituro” di casa Marvel.

Black PantherAl suo secondo weekend nelle sale americane, infatti, Black Panther sfonda il muro dei 100 milioni, portando a casa altri 108 milioni di dollari. Una cifra a dir poco impressionante, e anche a livello worldwide gli incassi della pellicola non fanno che lievitare: ad appena dieci giorni dall’esordio siamo già arrivati a ben 704 milioni, con il muro del miliardo che verrà abbattuto ben presto.

A questo punto, semmai, le domande su Black Panther riguardano i numeri che avrà a fine corsa: fin dove potrà arrivare? Difficile dirlo con certezza, ma secondo alcuni supererà persino il primo film de Gli Avengers, ad oggi il miglior incasso Marvel di sempre, con oltre 1,5 miliardi di dollari portati a casa nel suo intero ciclo vitale al cinema.

Al secondo posto, una new entry: Game Night, 16,6 milioni di dollari al primo weekend. Il podio viene invece completato, ancora una volta, da Peter Rabbit, che al netto di un avvio deludente sta ora palesando una tenuta discreta: 12,5 milioni al suo terzo fine settimana, mentre, a livello worldwide, sono stati raggiunti i 72 milioni di dollari.

Annihilation, altra new entry, si prende il quarto posto, con 11 milioni, mentre in quinta piazza prosegue il tracollo di Cinquanta sfumature di Rosso negli Stati Uniti: poco meno di 7 milioni di dollari soltanto al terzo weekend. In questo caso, però, gli incassi sono forti delle entrate estere, che permettono alla pellicola di mettere insieme, in totale, un sostanzioso gruzzoletto da 320 milioni.

In sesta posizione, infine, troviamo l’altro fenomeno del periodo, dopo Black Panther: il solito Jumanji – Benvenuti nella Giungla, che oramai non conosce più freni. Altri 5,6 milioni al suo decimo fine settimana, e, considerando che deve ancora esordire in Giappone, ipotizzare lo sfondamento del muro del miliardo non sarebbe poi così assurdo.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *