Bad Boys primo, Jumanji e Frozen spingono ancora

Il weekend a cavallo tra il mese di gennaio e quello di febbraio non ha riservato grandi sorprese dal punto di vista del botteghino, anche per via del fatto che non era previsto, in questo fine settimana, l’esordio di film particolarmente attesi. I protagonisti del box office, così, sono stati i soliti noti che hanno già animato questo primissimo scorcio del 2020. Terzo “oro” di fila quindi per Bad Boys for life, mentre stupisce la straordinaria continuità di Jumanji The Next Level e Frozen II: i quali, pur essendo usciti fuori dal podio, stanno ancora raggranellando denaro da incamerare agli incassi internazionali.

JumanjiBad Boys for life, in questo parziale, arriva a quasi 18 milioni di dollari negli Stati Uniti, circa la metà rispetto al weekend precedente. A livello mondiale, il totale è arrivato a quasi 245 milioni di dollari: numeri sicuramente interessanti, anche se forse inferiori a quelle che erano le aspettative.

Molto bene 1917, uno dei grandi favoriti per la corsa agli Oscar. Il film bellico, al sesto weekend, porta a casa ancora una decina di milioni di dollari, portando il totale worldwide a 250 milioni. Un risultato a dir poco eccellente.

Il podio viene completato da Dolittle, la grande delusione del periodo: poco meno di 8 milioni al terzo weekend, mentre a livello globale siamo sotto i 130 milioni: un disastro, se si pensa che il budget di produzione ha superato i 170 milioni di dollari.

Infine, segnaliamo l’incredibile tenuta di Jumanji e Frozen II, ancora protagonisti a diversi mesi dal loro debutto. Gli incassi totali di Jumanji sono vicini ai 750 milioni di dollari, quelli di Frozen sono oltre il miliardo e 430 milioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *